• .
  • +41 91 942 42 00

Lunedì  08:00 - 18:00

Martedì - Sabato  07:30 - 17:00

Domenica picchetto tel

Servizi

Info ai pazienti

INFORMAZIONI IMPORTANTI "POST ESTRAZIONE"


Attenersi scrupolosamente a quanto suggerito e prescritto:
 

  • Mantenere il tampone applicato sulla ferita per circa 10 – 15 minuti.
  • Raffreddare da subito la parte dolente con del ghiaccio avvolto in un panno alternatamente 10 minuti ogni mezz’ora: aiuta a ridurre dolore e gonfiore.
  • Dormire con la testa rialzata (due cuscini): il gonfiore diminuisce.
  • Non prendere il sole né fare solarium nella settimana successiva.

 

NEI PROSSIMI 5 GIORNI È ESTREMAMENTE IMPORTANTE RISPETTARE LE SEGUENTI REGOLE:

Non fumare, la nicotina ha un effetto vasocostrittore che limita la vascolarizzazione, causando ischemie e necrosi dei tessuti della ferita.
Non bere alcool in quanto diminuisce il potere rigenerante dei tessuti e limita il sistema immunitario.
Non risciaquare la ferita nel tentativo di calmare il dolore (es. Camillosan); in quanto il risciacquo scioglie il coagulo che funge da protezione naturale alla ferita.
Non assumere cibi e bevande calde, questo comporta lo scioglimento del coagulo che funge da protezione naturale alla ferita.
Evitare un’attività fisica intensa e sport. Ciò aumenta la pressione sanguigna con relativo rischio di emorragia.

 DOMANDE FREQUENTI:

  • Terminato l’effetto dell’anestesia sento dolore, cosa posso fare? È normale nelle prime ore dopo l’intervento. Può assumere un analgesico, quello che utilizza solitamente va bene, se non ne utilizza consigliamo Mefenacid 500 mg max ogni 6h. Se il dolore comunque non passa ci contatti, valuteremo la situazione e se necessario intereverremo il giorno stesso.
  • Se la ferita sanguina copiosamente? Eseguire un’emostasi premendo un tampone di garza sterile sulla ferita per almeno 15 min. Se persiste contattare lo studio: valuteremo la situazione e se necessario intereverremo il giorno stesso.
  • La zona trattata si è gonfiata, devo allarmarmi? Il gonfiore può essere una normale reazione all’intervento, è utile dormire con la testa rialzata (due cuscini). Se non diminuisce progressivamente o aumenta ci contatti, daremo ulteriori indicazioni e la riceveremo il giorno stesso.

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "IMPIANTI"

Attenersi scrupolosamente a quanto suggerito e prescritto: 

  • Mantenere il tampone applicato sulla ferita per circa 10 – 15 minuti.
  • Raffreddare da subito la parte dolente con del ghiaccio avvolto in un panno alternatamente 10 minuti ogni mezz’ora: aiuta a ridurre dolore e gonfiore.
  • Dormire con la testa rialzata (due cuscini): il gonfiore diminuisce.
  • Non prendere il sole né fare solarium nella settimana successiva.
  • Mantenere una buona igiene soprattutto nei denti limitrofi all’impianto, e mantenere pulita la cappetta che chiude l’impianto. Deve essere lucida, se è opaca è coperta di placca.

NEI PROSSIMI 5 GIORNI È ESTREMAMENTE IMPORTANTE RISPETTARE LE SEGUENTI REGOLE:

Non fumare, la nicotina ha un effetto vasocostrittore che limita la vascolarizzazione, causando ischemie e necrosi dei tessuti della ferita.
Non bere alcool in quanto diminuisce il potere rigenerante dei tessuti e limita il sistema immunitario.
Non risciaquare la ferita nel tentativo di calmare il dolore (es. Camillosan); in quanto il risciacquo scioglie il coagulo che funge da protezione naturale alla ferita.
Non assumere cibi e bevande calde, questo comporta lo scioglimento del coagulo che funge da protezione naturale alla ferita.
Evitare un’attività fisica intensa e sport. Ciò aumenta la pressione sanguigna con relativo rischio di emorragia.

IN CASO DI AUMENTO OSSEO

Fare molta attenzione alla zona trattata, non toccare e non premere, per evitare lo spostamento del bio-osso 


MATERIALE/MEDICAMENTI CONSIGLIATI:

  • Plak out gel 
  • Solcoseril
  • Spazzolino STUDIOMILANO Curaprox 5460 Ultrasoft

DOMANDE FREQUENTI:

  • Terminato l’effetto dell’anestesia sento dolore, cosa posso fare?

È normale nelle prime ore dopo l’intervento. Può assumere un analgesico, quello che utilizza solitamente va bene, se non ne utilizza consigliamo Mefenacid 500 mg compresse. Se il dolore comunque non passa ci contatti, valuteremo la situazione e se necessario intereverremo il giorno stesso.

 

  • Se la ferita sanguinare copiosamente?

Esegua un’emostasi premendo un tampone di garza sulla ferita per almeno 15 min. Se persiste ci contatti, valuteremo la situazione e se necessario intereverremo il giorno stesso.

  • La zona trattata si è gonfiata, devo allarmarmi?

Il gonfiore può essere una normale reazione all’intervento, è utile dormire con la testa rialzata (un cuscino in più). Se non diminuisce progressivamente o aumenta ci contatti, le daremo ulteriori indicazioni e la riceveremo il giorno stesso.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "CORONA / PONTE SU IMPIANTO"

Quando l’impianto è guarito e osteointegrato viene inserita la corona, il dente a questo punto si comporta quasi come un dente naturale, la differenza più importante è la minor elasticità nel rispondere alle sollecitazioni, pertanto è consigliato seguire le seguenti indicazioni.

 

  • Visite di controllo. È un’ottima abitudine tenere l’impianto sotto controllo, basta una visita veloce ogni anno.
  • Attenzione. Anche dopo diversi anni può capitare che l’impianto perda la sua integrazione con l’osso, seppur raramente. Occorre fare attenzione alla stabilità, se si sente una lieve mobilità contattare lo studio per gli accertamenti necessari.
  • Corrette abitudini. Una buona igiene e l’utilizzo del filo interdentale aiutano a mantenere forti, sane e stabili gengive e osso sottostante.

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Sento la corona su impianto muoversi

Ci contatti subito, provvederemo a fissare un appuntamento in tempi brevi per valutare lo stato di integrazione e salute dell’impianto.

 

  • Sento dolore o gonfiore nella zona dell’impianto, cosa faccio?

Potrebbe esserci un’infiammazione che mina la stabilità dell’impianto come potrebbe semplicemente essere irritata la gengiva. Ci contatti subito, provvederemo a fissare un appuntamento in tempi brevi per valutare lo stato di salute dell’impianto.

 

  • Nella zona dell’impianto vedo una fiacchetta, una ciste, bianco/gialla. Cosa faccio?

Che abbia dolore o meno ci contatti, dobbiamo fare un controllo per capirne l’origine e la causa.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

 

INFORMAZIONI IMPORTANTI "CURA DI RADICE"

(La carie molto profonda o un trauma hanno compromesso il tessuto vitale del dente: la polpa.
È necessario estirpare il nervo o il tessuto necrotico residuo onde eliminare il dolore e mantenere il dente)
                                                    

Attenersi scrupolosamente a quanto suggerito e prescritto

  • Non assumere cibi di consistenza dura.
  • Preferire la masticazione dal lato della bocca in cui non vi è una cura di radice in corso.

 Una cura di radice di un dente affetto da necrosi pulpare prevede diverse sedute:

  1. nella prima viene estirpato il tessuto necrotico (il nervo) del dente e di conseguenza poi il dolore diminuisce drasticamente. 
  2. sono poi necessarie uno o più sedute per continuare a pulire i canali e cambiare la medicazione al fine di disinfettare e disinfiammare.
  3. una volta ripristinata la situazione si possono sigillare i canali.
  4. nell'ultima seduta si procede con la ricostruzione esterna del dente tramite un' otturazione in composito, un intarsio oppure una corona a dipendenza dell'estensione del difetto.

Un dente non vitale (senza nervo) perde di idratazione e diventa più fragile. Per questo è importante scegliere la ricostruzione adeguata.


Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "OTTURAZIONI INLAY / CORONE"

Per mantenere in ottimo stato le otturazioni e le corone su denti naturali occorre avere qualche piccolo accorgimento utilissimo anche per salvaguardare i denti sani e non trattati.

  • Lavare i denti almeno due volte al giorno con spazzolino e dentifricio fluorato.
  • Passare ogni giorno lo scovolino interdentale (o perlomeno il filo interdentale) onde mantenere puliti i punti di contatto fra i denti e rimuovere la placca e resti di cibo che si accumulano negli spazi interdentali.
  • Utilizzare un dentifricio ad alta concentrazione di fluoro 1-2 volte alla settimana per rinforzare lo smalto. (Elmex Gelée arancione  oppure , Emofluor gel)
  • Eseguire semestralmente o annualmente (a dipendenza dei casi) una seduta di igiene orale professionale.

MATERIALE/MEDICAMENTI CONSIGLIATI:
  • Elmex Gelée, Emofluor gel
  • Spazzolino STUDIOMILANO Curaprox 5460 Ultrasoft
  • Curaprox CPS Prime
     

DOMANDE FREQUENTI:

  • In seguito ad una otturazione ho dolore, cosa devo fare?

Se la carie che ha attaccato il dente era particolarmente estesa o profonda potrebbe aver raggiunto la polpa del dente, questo significa che il nervo si sia potuto irritare irreversibiolmente prima a causa della carie e poi durante la sua eliminazione con il trapano.

In molti casi il dolore o scosse svaniscono con il tempo senza ulteriori interventi. Questo perché dall'interno del dente avviene un processo di riparazione che ne inspessisce le pareti e allontana la polpa dall'otturazione. Altre volte purtroppo gli stimoli ricevuti dal dente portano alla morte della polpa (quindi anche del nervo) rendendo poi necessaria una cura di radice. 

Può assumere un antidolorifico. Se dopo 5 giorni dall’intervento il dolore non diminuisce o se è intenso ci contatti, valuteremo la situazione e se necessario intereverremo il giorno stesso.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "PROTESI"

Per mantenere al meglio una protesi totale o parziale ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire.

 

  • Corretta igiene. Rimuovere e pulire la protesi dopo ogni pasto con un apposito spazzolino. É possibile, con cautela, usare del detersivo per i piatti per detergere la protesi. 
  • In caso di presenza di denti naturali o impianti è importante mantenere una igiene orale completa quotidiana, inoltre è buona norma eseguire una seduta di igiene orale all’anno.
  • Visite di controllo. Con il passare del tempo l’osso e la mucosa in assenza di denti subiscono dei cambiamenti. È possibile che le protesi non siano più stabili e risulti necessario un ribasaggio (riempimento) per equilibrare la masticazione.
  • Attenzione ai movimenti. Se la protesi si muove, è necessaria una consultazione con il dentista. Ignorare il problema può portare alla rottura della stessa a causa dei punti di sforzo durante la masticazione.

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Come mai la protesi si muove e non è più stabile?

Osso e mucosa potrebbero aver cambiato forma nel tempo, ci contatti per un appuntamento. Faremo fare una modifica alla sua protesi dal laboratorio per renderla di nuovo stabile

  • Sento dolore usando la protesi nuova?

Inizialmete c’é un periodo di adattamento necessario per abituarsi e per capire quali piccoli ritocchi sono necessari. Ci contatti per un appuntamento, provvederemo a ritoccare la protesi.

  • Sento dolore usando la protesi vecchia che prima andava bene, come mai?

Osso e mucosa potrebbero aver cambiato forma nel tempo, questo causa movimenti (anche minimi) che hanno modificato i punti di contatto con la gengiva, portando a squilibri e pressioni. Ci contatti per un appuntamento, faremo una modifica alla sua protesi per risolvere il problema.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "SEDUTA DI IGIENE"

L'igiene è il miglior strumento di prevenzione orale. 

L’igienista e l’assistente di Profilassi stabiliscono un piano personalizzato con prodotti e utensili da usare a casa in base alle lacune e alle abitudini del paziente e suggeriscono la frequenza con cui è necessario ripetere le sedute.

Seguire queste indicazioni è importante per mantenere una buona salute gengivale, prevenire tutte le malattie del cavo orale e diagnosticare tempestivamente eventuali problematiche. 

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Sento dolore dopo una seduta di igiene orale, devo preoccuparmi?

Talvolta il tartaro si deposita sotto gengiva, per eliminarlo occorre pulire più in profondità. Questo può creare sensibilità e lieve dolore nei giorni successivi alla seduta. È possibile assumere un antinfiammatorio, quello che si utilizza abitualmente, utilizzare un colluttorio a base di clorexidina e applicare del plak out. Se il dolore persiste oltre i tre giorni, contattare lo studio

 

  • Ho sensibilità dopo una seduta di igiene, come mai?

Il tartaro presente, soprattutto quando è molto, mette a rischio la salute del dente ma allo stesso tempo lo isola dall’esterno. Rimuovendo il tartaro può accadere che si abbia la sensazione di una sensibilità al caldo e al freddo. Basterà avere pazienza e permettere al dente di abituarsi alla nuova condizione, essenziale per la sua salute.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

INFORMAZIONI IMPORTANTI "ALLINEATORI"

Per utilizzare al meglio gli allineatori e ottenere il massimo risultato occorre seguire alcuni accorgimenti.

  • Seguire scrupolosamente i tempi indicati dal dentista per ogni set di allineatori (generalmente 2 settimane).
  • Utilizzare gli allineatori almeno 22 ore al giorno 
  • Prestare attenzione agli spostamenti e alle sensazioni di pressione:

Quando si inizia ad utilizzare un nuovo allineatore la pressione sui denti è elevata e va diminuendo nel tempo fino a scomparire poco prima di sostituire l’allineatore con quello dello step successivo. Se non accade telefonare allo studio.

  • Se un nuovo set non va in posizione completamente o i grip (bottoncini applicati ai denti) non combaciano perfettamente con la sede preposta nell’allineatore contattare lo studio, i denti non si sposteranno correttamente.
  • Togliere gli allineatori quando si assumono bevande calde, il calore potrebbe causare delle piccole deformazioni nell’apparecchio.
  • Mantenere una corretta igiene lavando i denti almeno due volte al giorno e utilizzando il filo interdentale una volta al giorno. Sciacquare gli allineatori sotto acqua corrette ogni volta che vengono tolti e riporli nell’apposita scatolina dopo averli asciugati.

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Iniziando la cura sento lieve mal di testa e indolenzimento di denti e gengive, come mai? 

La pressione applicata dagli allineatori è necessaria, significa che stanno lavorando per spostare lentamente i denti che muovendosi possono creare queste sensazioni, continuando ad utilizzare l’allineatore la pressione diminuirà. I sintomi possono ripresentarsi temporaneamente ad ogni cambio di allineatore. Se il fastidio diventa dolore contattare lo studio.

  • Utilizzando l’allineatore sento dei punti di fregamento e mi sono comparse delle afte, cosa faccio?

Probabilmente le superfici dell’allineatore non sono perfettamente lisce oppure esiste un punto di contatto troppo marcato. Basta contattare lo studio, il dottore provvederà a fare una piccola modifica per rendere l’allineatore più confortevole.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00

 

INFORMAZIONI IMPORTANTI "SBIANCAMENTO"

Per utilizzare al meglio gli allineatori e ottenere il massimo risultato occorre seguire alcuni accorgimenti.

  • Seguire scrupolosamente i tempi indicati dal dentista per ogni set di allineatori
  • Prestare attenzione agli spostamenti e alle sensazioni di pressione:

Quando si inizia ad utilizzare un nuovo allineatore la pressione sui denti è elevata e va diminuendo nel tempo fino a scomparire poco prima di sostituire l’allineatore con quello dello step successivo. 

Se un nuovo allineatore non applica alcuna pressione o se fatica ad entrare in posizione, oppure se la pressione non diminuisce nel tempo, occorre contattare il dentista.

  • Osservare la posizione dei denti, se si ha la sensazione che un dente compreso nel trattamento non stia variando di posizione comunicarlo al dentista.
  • Mantenere una corretta igiene lavando i denti almeno due volte al giorno e utilizzando il filo interdentale una volta al giorno. Sciacquare gli allineatori sotto acqua corrette ogni volta che vengono tolti e riporli nell’apposita scatolina dopo averli asciugati.

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Iniziando la cura sento lieve mal di testa e indolenzimento di denti e gengive, come mai? 

La pressione applicata dagli allineatori è necessaria, significa che stanno lavorando per spostare lentamente i denti che muovendosi possono creare queste sensazioni, continuando ad utilizzare l’allineatore la pressione diminuirà. I sintomi possono ripresentarsi temporaneamente ad ogni cambio di allineatore. Se il fastidio diventa dolore contattare lo studio.

 

  • Utilizzando l’allineatore sento dei punti di fregamento e mi sono comparse delle afte, cosa faccio?

Probabilmente le superfici dell’allineatore non sono perfettamente lisce oppure esiste un punto di contatto troppo marcato. Basta contattare lo studio, il dottore provvederà a fare una piccola modifica per rendere l’allineatore più confortevole.

 

Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00




Lo sbiancamento dei denti tramite mascherine su misura e kit (giornaliero o notturno) prevede uno schiarimento graduale dei denti che permette un controllo costante sul risultato e rispetto dello smalto dei denti.

ISTRUZIONI PER L’UTILIZZO:

  • Applicare una piccola quantità di prodotto nella mascherina in modo uniforme e inserirla sui denti. 
  • Mantenerla tutta la notte per trattamento notturno e almeno due ore per trattamento diurno.
  • Ogni volta che si toglie la mascherina è necessario sciacquarla sotto acqua corrente rimuovendo il prodotto, asciugarla e riporla nell’apposita scatola.
  • In caso di sensibilità applicare il gel desensibilizzante e mantenerlo sui denti per mezz’ora prima di trattarli.

IMPORTANTI ACCORGIMENTI:

  • Mantenere una corretta igiene lavando i denti almeno due volte al giorno e utilizzando il filo interdentale una volta al giorno. 
  • Utilizzare un dentifricio fluorato per proteggere lo smalto
  • Monitorare le variazioni del colore, se i denti non si schiariscono in modo uniforme o sembrano troppo chiari contattare lo studio prima di procedere.
  • Se i denti diventano molto sensibili sospendere il trattamento e contattare lo studio.
  • Non assumere cibi e bevande coloranti durante il trattamento, potrebbero macchiare i denti temporaneamente più sensibili alle colorazioni.

 

DOMANDE FREQUENTI:

  • Sento un leggero aumento di sensibilità a caldo e freddo, è normale?

Si lo è, i denti trattai diventano temporaneamente più sensibili per la durata del trattamento, se il fastidio diventa dolore contattare lo studio.

 

  • Mi sembra che il risultato sia troppo chiaro, il trattamento non ha funzionato?

No, è normale, per ottenere il colore desiderato è necessario rendere i denti più chiari perché tenderanno a scurire leggermente appena terminato il trattamento.


Per ogni ulteriore dubbio o informazione non esiti a contattare lo studio al numero 091/942 42 00